MRI 2200 e 2300

– encoder ad anello magnetico per alberi di grandi dimensioni

L’assenza di cuscinetti a sfere o altre superfici di contatto rende gli encoder ad anello magnetico di Leine Linde pressoché insensibili all'usura meccanica. Gli encoder, che sono realizzati in alluminio leggero con una superficie anodizzata, consentono un funzionamento impeccabile in ambienti esposti all’acqua salmastra. Le teste sensore utilizzano varie interfacce commerciali standard per segnali incrementali. Le interfacce High Current HTL sono state specificamente progettate per la trasmissioni a lunga distanza. 

Encoder ad anello senza cuscinetti per montaggio con flangia

Gli encoder MRI 2200, con design per montaggio con flangia, sono dotati di fori assiali per le viti nell'anello che consentono il fissaggio a un’estensione della flangia sull'albero di accoppiamento dell'applicazione. L'anello è segmentato in sezioni e può essere montato da due lati dell'albero per agevolare la messa in servizio. Una luce tra l’anello e le teste sensore consente la dilatazione termica, o runout, dell'albero di accoppiamento dell'applicazione. La tolleranza radiale è di 0,1-3 mm e per il modello 2202 è ammesso uno sfalsamento assiale di ± 4 mm. Per il modello 2206 la luce di scansione estesa ammissibile è ancora più ampia. 

Encoder ad anello senza cuscinetti per montaggio con ClampFit

Gli encoder MRI 2300 sono dotati di soluzione di montaggio ClampFit. Ciò semplifica il sistema di fissaggio dell'anello su qualsiasi albero cilindrico standard. Quando i segmenti dell'anello vengono avvitati, i dispositivi di fissaggio serrano automaticamente l'anello sull'albero di accoppiamento applicando una forza radiale. Ciò consente il fissaggio su alberi cilindrici standard, senza necessità di predisporre estensioni per la flangia. Questo encoder consente di semplificare notevolmente le attività di montaggio e post-montaggio.

Case study

Magnetic encoders for large shafts